21 Settembre 2020

Libri sul Green Marketing


Dopo numerose richieste via email, abbiamo deciso di pubblicare qui una selezione di libri sul green marketing: alcuni sono scontati, altri fondamentali, altri dedicati a nicchie particolari di professionisti o di lettori.

Se avete altri libri da consigliare a chi si occupa di, o si affaccia al mondo del, green marketing, fatecelo sapere e li consiglieremo qui di.

A questo link, invece, invece trovate alcune tesi universitarie sul green marketing.

Buone letture!


John Grant

Green marketing. Il manifesto

Innovazione, creatività, attenzione alla persona: sono parole chiave che identificano il marketing, una disciplina che ha fatto della sensibilità alle esigenze del consumatore il suo indefettibile credo. Ora però l’eleganza, il risparmio energetico e il rispetto della natura sono le nuove linee guida che il Manifesto indica come indispensabili per il futuro. Con un saggio di Alex Giordano e Mirko Pallera, Ninjamarketing.it.

E’ scritto in modo semplice e piacevole fornendo, oltre ai principi base della materia, esempi concreti e segnalando buoni siti, nomi di riviste e libri interessanti.

Si tratta del must have per chiunque si voglia avvicinare al green marketing, chiarisce il significato di green marketing e le linee guida per ogni green marketer.


Iraldo Fabio, Melis Michela

Green marketing

Il green marketing mira a sviluppare, promuovere e valorizzare prodotti e servizi in grado di generare un ridotto impatto ambientale comparativamente alle alternative offerte sul mercato.

Le strategie di green marketing si sono sviluppate sulla spinta della sempre più rilevante tendenza dei consumatori ad esprimere scelte di acquisto consapevoli, finalizzate a premiare le aziende impegnate sul fronte dell’ecologia e a preferire prodotti e servizi più “sostenibili” sotto il profilo ambientale, etico e sociale. Fin dalle prime esperienze, tali strategie hanno puntato su una segmentazione spinta del target di mercato, basata sulla convinzione che i cosiddetti “consumatori verdi” fossero un fenomeno di nicchia e legato alle caratteristiche socio-economiche degli individui.

Questo approccio si è dimostrato limitativo e fuorviante: a dispetto di quanto molte indagini hanno tentato di dimostrare, infatti, non esiste un consumatore “tipo” orientato in ogni caso alle scelte di consumo ecologico.


Mike Berners Lee, S. Crimi

La tua impronta. Scopri l’impatto ambientale di ogni cosa. Da una pinta di birra a un viaggio nello spazio

Questo libro inquina come 12 ore di tv, un anno di email come 300 chilometri in auto, un cheeseburger equivale a 30 chilometri in treno, una fetta di formaggio a 12 chili di carote. Qualcuno ha un mondo di ricambio? Perché se andiamo avanti di questo passo nel 2050 ci serviranno due pianeti per sopravvivere.

Dobbiamo iniziare da oggi a ridurre il nostro impatto ambientale, ma siamo sicuri di sapere come si fa? Con solide basi scientifiche e gli esempi più disparati e divertenti, questo libro ci insegna a calcolare a occhio quanta anidride carbonica consumano, e quindi quanto contribuiscono al riscaldamento globale, le cose che facciamo e compriamo ogni giorno. Sarà, così, più facile rendere più sostenibile il proprio stile di vita con il minimo sforzo e la massima resa.


Stefano Caserini

Il clima è (già) cambiato. 9 buone notizie sul cambiamento climatico

Il riscaldamento globale è la grande questione ambientale di questo secolo. La scienza è chiara: entro pochi decenni, dobbiamo rottamare l’attuale sistema energetico e costruirne uno basato su efficienza facendo con la rapidità necessaria, continuiamo a rinviare e ad accumulare ritardi.

È ormai evidente che la paura e il senso di colpa non sono stati efficaci nel motivare le persone, le imprese, la politica e la società a modificare i propri comportamenti. La minaccia senza la speranza porta infatti a un pessimismo cupo che rende difficile la scoperta, l’analisi e il sostegno alle alternative possibili. La spinta per superare questa paralisi può venire dal riuscire a scorgere un altro futuro possibile. La nuova edizione di “Il clima è (già) cambiato” fa il punto sui progressi e le battute d’arresto che si sono alternati negli ultimi tre anni nella complicatissima e maledettamente grave faccenda del riscaldamento globale.

Perché se è vero che il tempo è sempre più scarso – la “buona” notizia in meno rispetto alla prima edizione – è anche vero che, come scrive Stefano Caserini, “la storia di come gli esseri umani del XXI secolo hanno cambiato il clima del pianeta è in buona parte ancora da scrivere. Le scelte che faremo nei prossimi decenni contano assai”.


Sandro Carniel

Oceani. Il futuro scritto nell’acqua

Il nostro pianeta è ricoperto per più del 70% di acqua e di questa oltre il 95% è salata.

Eppure del nostro unico, interconnesso oceano sappiamo ancora poco, e quel poco non è percepito nella sua importanza. Come si esplorano i nostri mari? Perché non li conosciamo ancora? Quali forme di vita li popolano anche negli sconfinati e oscuri abissi? Con quali minacce li stiamo aggredendo? Quale ruolo svolgono nella stabilità del clima della Terra?

Ecco un libro che farà capire quanto gli oceani siano indispensabili nella vita di ogni giorno. E come sia necessario conoscerli meglio sia per poter beneficiare dei loro prodotti sia per averli a lungo come alleati nel contrasto ai cambiamenti climatici in atto.